domenica 14 aprile 2019

I "Beatles" a scuola - Spettacolo teatrale in lingua inglese

Anche  per questo anno scolastico l'associazione "Lingue senza frontiere" propone per i nostri allievi delle classi seconde e terze, spettacoli in lingua francese ed inglese, seguiti poi dai workshop nelle diverse classi.
Già a gennaio gli studenti avevano assistito ad uno spettacolo in lingua spagnola e pochi giorni fa lo spettacolo di lingua francese ha intrattenuto i nostri ragazzi con molto divertimento. 
Adesso tocca alla lingua inglese. Il 16 aprile assisteremo ad uno spettacolo sui Beatles per le classi seconde e ad un fantasy intitolato "The gift" per le classi terze.





 'The Fab 4' è il titolo dello spettacolo teatrale interamente in lingua inglese a cui assisteranno gli studenti della nostra scuola media. I 'fantastici 4' sono i mitici Beatles e attraverso le loro famosissime canzoni i ragazzi rivivranno la storia d'amore di Lucy e Jude, prima nella città portuale di Liverpool e poi nella Londra degli anni '60.
Gli attori madre lingua dell'associazione Lingue Senza Frontiere coinvolgeranno la platea di ragazzi con ritornelli di brani celebri come 'Yellow Submarine', 'Obladi Oblada', 'Imagine' e 'All you need is Love'.
Si affronterà anche il difficile tema della guerra in Vietnam, dei movimenti pacifisti negli Stati Uniti degli anni '60 e della perdita di un familiare coinvolto negli scontri armati come già raccontato nel film "Across the Universe" che alcune classi hanno visto precedentemente.

"Across the Universe" soundtrack (per ascoltare  i Beatles)  Clicca qui
Scheda film "Across the Universe" : clicca qui


domenica 31 marzo 2019

Lavori in corso al Bosco della memoria



28 marzo 2019. Imitando l'appuntamento annuale della marcia di Libera del 21 marzo, le classi 2 e 3 E hanno marciato da scuola fino al bosco della memoria, una vasta area verde allestita in ricordo delle vittime innocenti delle mafie e dei testimoni di giustizia.
L'Amministrazione grugliaschese, da anni impegnata nella promozione di iniziative mirate all'educazione alla legalità, ha deciso di dedicare un intero spazio del territorio comunale alla lotta alla mafia e le scuole hanno aderito con entusiasmo contribuendo concretamente alla realizzazione di tale spazio. I ragazzi hanno infatti piantato e innaffiato gli arbusti, segno della vita che rinasce sempre e comunque, e hanno posizionato lungo il sentiero le pietre di inciampo con i nomi delle vittime e l'anno della loro morte. 


Sono stati anche coinvolti in attività ludiche per comprendere meglio da una parte i meccanismi criminali e dall'altra l'opera delle associazioni antimafia. 
Noi insegnanti ci auguriamo che l'iniziativa abbia seminato nelle loro coscienze germi di legalità, che portino in età adulta frutti di impegno civile.

martedì 26 marzo 2019

"Trova lo slogan" - concorso indetto dall'Associazione Charcot-Marie-Tooth





Nel mese di gennaio le classi 1A/2B/2D e 2E hanno partecipato al concorso nazionale "Trova lo slogan", indetto dall'Associazione Charcot-Marie-Tooth.
La Charcot-Marie-Tooth (CMT) è una malattia genetica che causa la degenerazione progressiva dei nervi più lunghi, indebolendo i muscoli di mani, gambe e piedi. Ne consegue una grave perdita di manualità, postura e deambulazione.
La CMT può rappresentare un'esperienza fortemente traumatica per lo studente e può suscitare nei compagni emozioni che vanno riconosciute ed elaborate affinchè le stesse non producano imbarazzo, disgusto ed esclusione.
Tale progetto si è posto l'obiettivo di creare nella scuola un ambiente accogliente, dove le differenze individuali siano valorizzate.

Le quattro classi del nostro Istituto, dopo aver partecipato all'intervento sulla presentazione del concorso e della malattia, tenuto da due socie dell'Associazione, presso i locali della "66 Martiri", hanno creato degli slogan alla foto di Michela e Riccardo.


Michela e Riccardo


Nella foto, Michela, diciottenne affetta da CMT, campionessa di nuoto e in carrozzina da tanti anni, scherza con il suo compagno di classe Riccardo. I due sono amici e Riccardo la prende in braccio con molta naturalezza. 
Le nostre classi hanno dimostrato grande sensibilità, impegno ed interesse per tale attività e per un soffio non hanno vinto.
Uno degli slogan della classe 1A infatti, è arrivato secondo mentre lo slogan creato dalla classe 2B è arrivato decimo. I nostri ragazzi possono essere soddisfatti del proprio lavoro!



La classifica



A cura della Prof.ssa Cirigliano Stefania (responsabile del Progetto)


Riferimenti : clicca qui
approfondimenti sul concorso - clicca qui / clicca qui /


giovedì 21 febbraio 2019

"Pollicino" - ovvero l'invito a diventare grandi senza paura


Simona Gambaro e Paolo Piano: i due interpreti


Oggi 21 febbraio è toccato alle classi prime vedere "Pollicino" alla Casa del Teatro a Torino.  La classica fiaba di Charles Perrault, come tutte le fiabe,  racconta un percorso di crescita e i nostri allievi si sono sentiti tanti piccoli Pollicini in balia del male, della paura, dell'abbandono, dell'orco  e dell'orchessa, ma alla fine sono usciti vittoriosi e fortificati nel saper affrontare la paura dell'orco spaventoso - metafora di tutte le paure da affrontare nella vita.
Bravi i due attori protagonisti con il doppio ruolo di genitori ed orchi. Pollicino viene solo nominato ma è presente in sala, seduto tra i ragazzi e li aiuta a superare le paure e le nuove esperienze del bosco che è il mondo degli adulti.

Per conoscere la fiaba di Pollicino: clicca qui

Articolo sullo spettacolo visto a teatro: clicca qui





fiaba di Pollicino illustrata da  G. Doré


martedì 12 febbraio 2019

"Canto,ergo sum!! "



clicca qui

Oggi 12 febbraio, le classi seconde e terze della "66 Martiri" si sono recate alla "Casa del teatro dei ragazzi"  a Torino, per assistere ad uno spettacolo atipico e bizzarro, ma molto coinvolgente: il risultato è stato entusiasmante.
Un monologo di circa un'ora che tiene viva l'attenzione, senza mai stancare od annoiare, con una storia insolita di ricerca di esplorazione del proprio universo spirituale ed interiore: un personaggio stanco di regole e doveri che prende le distanze dalla Terra e dai contatti umani e affronta un viaggio nello spazio a bordo della sua astronave/lavatrice. Una indagine accurata e sfaccettata sul tema della solitudine; la bravissima interprete Silvia Laniado ci porta a ragionare sul nostro mondo interiore attraverso la sua comicità e l'uso della voce che diventa la vera protagonista dello spettacolo. Si intraprende così un viaggio nel mondo della musica e del canto, della voce che diventa essa stessa strumento musicale, fonte di emozione e coinvolgimento.
Le impressioni degli studenti ed insegnanti sono state positive, anche grazie al dibattito attrice - ragazzi  che ha coinvolto gli studenti, diventando loro stessi protagonisti dello spettacolo.
Una bella esperienza per tutti quanti:  si replica il 21 febbraio con lo spettacolo "Pollicino" per le classi prime.


Silvia Laniado e la sua lavatrice/astronave

sabato 2 febbraio 2019

Gennaio: il mese della MEMORIA


clicca qui:  "Ulisse" su raiPlay

27 gennaio: giornata della memoria. Tutto il nostro Istituto ricorda sempre questa triste ricorrenza.
Diversi sono stati gli appuntamenti e ancora sono in corso le attività sulle classi perchè il ricordo sia di insegnamento alle giovani generazioni.
Già il 24 gennaio le classi terze hanno visto la puntata di "Ulisse" di Alberto Angela, visibile su RaiPlay - "Viaggio senza ritorno" sulle leggi razziali in Italia,  magistralmente guidato dalla Prof.ssa Di Vincenzo che ha fatto riflettere i ragazzi sui pericoli della non inclusione.
In questi giorni inoltre, i ragazzi delle terze stanno visitando la mostra al parco  culturale "Le Serre" di Grugliasco sulla Shoah, curata da Sergio Coalova, partigiano deportato a Mauthausen.



clicca qui: mostra sulla Shoah - Parco Le Serre


Poi ogni classe, all'interno delle ore curriculari ha visto e ha riflettuto a riguardo,  con la Prof.ssa Tosco e le insegnanti di italiano, i molti film che trattano l'argomento: da "La vita è bella" di Benigni, "Il pianista" di Polanski, "Storia di una ladra di libri", "Il bambino con il pigiama a righe" a "Nebbia in agosto". Perchè è importante ricordare per non dimenticare MAI!!! Lo dobbiamo a quei milioni di vittime. 













domenica 2 dicembre 2018

Dicembre/gennaio... Tempo di laboratori ponte ed open days


Scuola  media "66 Martiri"


Dicembre e gennaio sono i mesi degli annuali appuntamenti con i laboratori-ponte per le scuole elementari e con gli open-day rivolti a tutti i ragazzi interessati ad iscriversi nel nostro Istituto.

Ecco la scaletta dei nostri laboratori-ponte con le classi quinte elementari "Ciari" e "D'Acquisto":
Martedì 11/12/2018 e giovedì 13/12/2018 dalle ore 9 alle ore 12 i nostri insegnanti e ragazzi delle classi terze incontreranno i piccoli ospiti nei laboratori di Scienze, Informatica, Arte, Francese/Spagnolo.

laboratorio di Informatica

 Invece per gli incontri di Open -Day si pubblica la locandina:





Vi aspettiamo numerosi!!!!